News & eventi

Acqua sulfurea

  /   news & eventi  /   acqua sulfurea
03/04/2017

Acqua sulfurea


Da tempi antichissimi le acque sulfuree vengono impiegate per le loro proprietà curative: studi medici in materia confermano la validità del loro impiego in trattamenti termali per la cura di patologie infiammatorie.

Lo zolfo, infatti, è uno degli elementi essenziali del nostro organismo: presente nella composizione delle cellule di organi e tessuti, la sua carenza potrebbe comportare l’insorgere di malattie ed infiammazioni.

Lo zolfo viene naturalmente assorbito dall’organismo attraverso l’alimentazione. Spesso però la quantità assunta non è sufficiente: per prevenire o curare la carenza di zolfo, le cure in acqua termale sulfurea rappresentano l’ideale forma di integrazione.

Nonostante il loro odore non sia dei più gradevoli, le acque sulfuree portano al nostro organismo numerosissimi benefici. Per esempio, aereosol, inalazioni, hummages e insufflazioni vengono largamente utilizzate nel trattamento di patologie croniche riguardanti orecchio, naso e gola ma anche bronchi e polmoni. Spesso il loro beneficio è evidente sin dall’inizio della cura ma per sfavorire la recidività si consiglia di ripeterle annualmente.

Sono un perfetto antidolorifico naturale per tutti coloro che soffrono di artrite e reumatismi. Inoltre, immergersi in bagni di acqua sulfurea è un metodo efficace per alleviare il bruciore, dolore e prurito causato da emorroidi. Anche il reflusso acido, i dolori mestruali, i sintomi della menopausa, il colesterolo e la pressione alta possono trarne beneficio.

Ma veniamo all’estetica termale: comunemente usato come trattamento per acne, cute secca e dermatite, questo minerale agisce come peeling naturale, aiutando la pelle a combattere batteri o funghi nonché stimolare la produzione di collagene. L’acqua sulfurea aiuta quindi a migliorare l’elasticità della pelle e può servire come strumento per la prevenzione delle rughe.

L’Italia è un Paese ricco di sorgenti di acque sulfuree, numerosi sono i centri termali specializzati nelle cure a base di zolfo. Le acque curative delle Terme di Frasassi, classificate tra le solfureo-salse con un alto contenuto di zolfo (pari a 15.5° solfodimetrici) sgorgano limpide a soli 400mt dallo stabilimento termale, ove convogliano mantenendo inalterate tutte le loro caratteristiche al fine di portare un profondo beneficio agli ospiti delle terme prevenendo malattie e assicurando un'Infinito Benessere.